Anthropologica 2019

Ecologia integrale?

Etica, economia e politica in dialogo 

a cura di F. Mazzocchio – G. Notarstefano,

La pandemia che abbiamo vissuto lungo tutto il 2020 ha di fatto evidenziato i nervi scoperti di una smisurata crisi globale, ormai non solo ambientale ma economico-sociale, politica, antropologica ed ecologica allo stesso tempo. La dominanza della logica finanziaria e speculativa ha condizionato fortemente la politica che rischia di abdicare al suo ruolo di elaborazione prospettica e progettuale, di sguardo al futuro della vita comune.
In questo nuovo numero monografico di “Anthropologica” abbiamo voluto indagare non solo i nodi emergenti dall’odierno contesto economico, ma proviamo a rileggerli in chiave etica e politica, riannodando i fili del dialogo tra discipline un tempo legate e oggi invece separate da irragionevoli, quanto dogmatici principi autoreferenziali. Andare oltre l’homo oeconomicus non può essere solo un auspicio, ma può diventare un reale impegno in direzione della riscoperta dell’identità relazionale della persona, contro le forme di riduzione dell’umano ad individuale.
L’approccio utilizzato è stato volutamente multi e inter-disciplinare; una lettura su più piani crediamo possa risponde meglio alle provocazioni offerte dai cambiamenti e dal progresso tecnologico delle società avanzate. Un metodo di lavoro che vorremmo possa diventare un permanente colloquio tra quei saperi che oggi, a vario titolo, concorrono alla comprensione della casa comune e del cammino futuro dell’uomo.

 

 

 

Sommario

 

Introduzione

 

 

PARTE PRIMA – La “macro” questione delle diseguaglianze

 

 

PARTE SECONDA – Felicità e benessere

 

 

PARTE TERZA – Verso un nuovo modello di sviluppo integrale e inclusivo